QUEL 2 GIUGNO ’46. LA STORIA DEL REFERENDUM CHE NON C’E’ NEI LIBRI DI STORIA – DI ALDO ALESSANDRO MOLA – VOL.2

10,00

35 disponibili

Quantity:

Descrizione

DATA EDICOLA: 2 giugno

Qual è la verità su quel 2 giugno 1946, quando gli italiani furono chiamati a scegliere tra monarchia e repubblica? Fu vera scelta, con tre milioni di cittadini esclusi dal voto, innumerevoli brogli, errori e pasticci nella gestione di voti e schede? Come andò davvero in quei drammatici giorni in cui i Savoia dovettero abbandonare il Paese, mentre il governo cercava affannosamente di far tornare i conti di una consultazione finita nel caos?
E’ possibile oggi ricostruire il reale esito di quel voto? E, ancora, si può immaginare in Italia un nuovo referendum sulla forma dello Stato?
A queste e molte altre domande ancora aperte risponde l’autore, che ha ricercato e pubblicato, con il distacco dello storico, carte, dati, documenti, verbali di un momento chiave che ha cambiato il volto del nostro Stato.

Aldo Alessandro Mola (Cuneo, 1943), dal 1967 è autore di saggi e opere quali Storia della Massoneria in Italia (1976, 1992), Tre secoli di Massoneria in Italia (2018), Storia della Monarchia in Italia (2002), Giolitti. Il senso dello Stato (2003, 2020) e biografie di Mazzini, Garibaldi, Pellico, Carducci, Licio Gelli e dei re d’Italia. Editorialista di “Il Giornale del Piemonte e della Liguria”, ha scritto saggi e articoli per quotidiani e riviste. Presiede il comitato scientifico del mensile “Storia in Rete”. Dal 1982 collabora con l’Ufficio storico dello Stato Maggiore dell’Esercito e con l’Istituto Italiano per gli studi filosofici (Napoli). Dal 1980 è Medaglia d’Oro della Scuola e della Cultura.

Informazioni aggiuntive

Peso 320 g
Dimensioni 13 × 20 cm
Pagine

288