NATALE DI SANGUE. D’ANNUNZIO A FIUME- DI GIACOMO PROPERZJ

9,50

35 disponibili

Quantity:

Descrizione

DATA EDICOLA: 5 dicembre

«La mattina del 12 settembre 1919 D’Annunzio entrò in Fiume a bordo di una macchina rossa scoperta, accolto da una folla in delirio. Sedici mesi dopo, lasciò la città solo, a bordo di un’auto scura e chiusa». E’ passato un secolo da quel 25 dicembre 1920 che sarebbe passato alla storia come il Natale di sangue.
Attraverso testimonianze e memorie il volume ricostruisce la controversa fine dell’impresa di Fiume. Quell’audace colpo di mano dannunziano che avrebbe dovuto risolvere la questione del confine tra l’Italia ed il neonato Regno dei Serbi, Croati e Sloveni si risolse con la resa, dichiarata per evitare ulteriori lutti e danni alla città, bombardata e assediata delle truppe del Regio esercito, inviate per por fine alla sedizione dannunziana ed alla Reggenza del Carnaro.

Giacomo Properzj (Milano 1939) è giornalista e scrittore. Ha collaborato con numerose riviste e giornali nazionali. Attualmente tiene un blog intitolato «Largo ai vecchi» sul quotidiano online «Lettera43». Ha pubblicato «Breve storia del futurismo» (2009), «Breve storia della Grande Guerra» (2013), «Breve storia di Caporetto» (2017), «Vivere e morire a Milano. Quando Milano non ha il cuore in mano» (2019) e il romanzo «Rosa e nero» (2011).

Informazioni aggiuntive

Peso 223 g
Dimensioni 13 × 20 cm
pagine

200