LA SECONDA GUERRA MONDIALE VISTA DAL GENERALE EMILIO CANEVARI – VOL. 1

11,40

39 disponibili

Quantity:

Descrizione

DATA EDICOLA: 12 giungo

Dall’ultima carica di cavalleria all’arma atomica. La Seconda guerra mondiale fu un periodo di forte espansione, riorganizzazione e sviluppo per le Forze Armate dei Paesi coinvolti. Una testimonianza dalla prima linea è quella del generale Emilio Canevari, i cui studi, ormai introvabili, sono stati recuperati e riediti dal Giornale in copia fedele all’originale. Alla ricerca dei «retroscena della disfatta», la collana ricostruisce proprio le tappe di riforma e modernizzazione dell’Esercito, coniugando efficacemente la storia militare con quella diplomatica e politica.

Volume 1. Dalla non belligeranza all’intervento. La linea di effettiva neutralità mantenuta dall’Italia all’inizio del conflitto viene presto messa in crisi dalla politica delle reciproche sanzioni economiche e dalle costanti tensioni con il fronte franco-inglese. Nel giugno 1940 Parigi cade in mano tedesca. Per il Duce è l’occasione di cui approfittare per una sortita oltralpe: è il famigerato “coup de poignard dans les dos”. La Campagna delle Alpi Occidentali si rivela però un fallimento, anche in virtù dell’impreparazione delle forze italiane. Dopo l’inevitabile armistizio, l’obiettivo militare diventa Alessandria d’Egitto, ed il fronte italiano si sposta in Africa settentrionale.

Informazioni aggiuntive

Peso 450 g
Dimensioni 19.6 × 28.0 cm
Pagine

108