Storie di guerra Vol.16 – La guerra privata del tenente Guillet

9,50

2 disponibili

Quantity:

Descrizione

Autore: Vittorio dan Segre;

Editore originale: Corbaccio;

Collana: Storie di guerra;

Supporto/edizione: libro brossura fresata. Interni carta uso mano avorio 60gsm stampata 1/1. Copertina carta patinata plastificata opaca 250gsm stampa 4+0;m

Pagine: 240; Formato: 128×198; Peso: 200g;

Sinossi: Questo libro è una medaglia su cui sono ritratti due volti. Il primo è quello del suo protagonista: Amedeo Guillet, ufficiale di cavalleria, comandante di un Gruppo Bande a cavallo che fece contro gli inglesi, durante la seconda guerra mondiale, una sorta di guerra di corsa fra le colline e le pianure desertiche dell’Eritrea. Dopo la resa dell’esercito italiano in Africa Orientale, Guillet continuò a combattere. Vestito come un arabo, si mise alla testa di una banda composta da guerrieri eritrei, etiopi e arabi. L’altro volto inciso sulla medaglia è quello del suo nemico, Vittorio dan Segre. nel 1938, all’età di 16 anni, emigrò in  Palestina. Guillet e Segre s’incntrarono a napoli nel 1944, combattendo dalla stessa parte, ma si conoscevano dal giorno in cui Segre studiava nell’esercito britannico.

Vittorio Dan Segre (1922-2004). Nato da un abbiente famiglia ebraica piemontese, nel ’39, dopo l’avvento delle leggi razziali, emigra in Palestina. Nel 1944 torna in Italia come corrispondente di guerra. Nel 1948 assiste alla nascita dello Stato di Israele e ne diventa ambasciatore. Collabora con vari quotidiani e nel 1974 è tra i fondatori de “Il Giornale” di Indro Montanelli, a cui ha collaborato fino all’ultimo giorno. Autore di saggi, è noto però soprattutto per la sua autobiografia, Storia di un ebreo fortunato, e per la non-fiction La guerra privata del tenente Guillet (1993).

Codice ISSN: 977-811207445  5   ).

Informazioni aggiuntive

Peso 200 g