Serigrafia Giornale collage

19,00

In occasione dei 40 anni de il Giornale:

Serigrafia Giornale collage

29 disponibili

Quantity:

Descrizione

Serigrafia 30×42 firmata e numerata dall’autore – ‘Giornale collage’ è il titolo della serigrafia realizzata da Nino Materi. Tutte le opere, numerate e firmate dall’autore, sono a colori su un cartoncino di dimensioni 30×42. Un puzzle di immagini che assembla alcuni momenti storici che hanno segnato i primi 40 anni di vita del Giornale: dall’era Montanelli ad oggi. Sport, politica, cronaca in un mix policromo di frammenti cartacei riassemblati idealmente con la colla della memoria e il mastice delle emozioni. A venirne fuori e’ un pulviscolare quadro d’assieme in cui l’osservatore puo’ riconoscere volti famosi accostati a personaggi anonimi, specchio comunque di choc sociali. Dal delitto Moro alla strage di Capaci, dalle ‘ribellioni’ del ’68 alle ‘nuove’ guerre. Non manca però la foto dell’urlo ‘liberatorio’ di Tardelli ai mondiali di Spagna. Viatico per un’Italia che, si spera, torni vincente.

CHI È NINO MATERI
Nino Materi, da 25 anni firma di punta del Giornale, e’ un cronista che ha ‘riversato’ la sua professione anche nel mondo della creatività. Fondatore della corrente Journalism-Art, ‘scrive’ opere che sono in mostra permanente presso la Galleria Memoli (www.memoliarte.it) di Milano e Potenza. Materi e’ però, per scelta, del tutto estraneo (anzi, avverso) alle liturgie delle mostre e del mercato dell’arte: privilegia invece sperimentazioni ed happening che avvengono in strada o in metropolitana, dove i suoi quadri vengono esposti per ‘testare’ le reazioni dei passanti. E se la gente gradisce, può prendere i ‘manufatti’ e portarseli via. Liberamente. Di lui Vittorio Feltri ha scritto: ‘Materi non è mai banale’. Vittorio Macioce ha aggiunto: ‘Non bisogna fidarsi in fretta di Nino Materi. Materi e’ quel tipo d’artista che ti guarda con strafottenza e sembra quasi prenderti in giro. Ci metti tempo a capire che dietro la sua maschera c’è molto più del vero. La realta’ è che Materi ha capito questo tempo. Non gli piace, ma lo bazzica. Lo schernisce fingendo di essere dalla sua parte. Lo usa. Ci fa vedere dove diavolo stiamo andando a raccattare l’identità perduta’. Due ‘ritratti’ – questi fatti di lui da Feltri e Macioce – nei quali Materi si riconosce completamente

Informazioni aggiuntive

Peso 100 g