Politici per modo di dire

4,00

17 disponibili

Quantity:

Descrizione

Autore: Luigi Mascheroni; Editore originale: Società Europea di Edizioni S.p.A.; Collana: Fuori dal coro; Supporto/edizione: Libro brossura fresata. Interni carta uso mano avorio 80 gsm Pamo stampata 1/1. Copertina carta patinata plastificata opaca 250 gsm stampa 4+0

Pagine: 48; Formato: 124×184; Peso copia singola: 60 g

Con il Giornale, oltre il quotidiano. Continua l’appuntamento settimanale con “Fuori dal coro”, una collana che raccoglie libri agili ed essenziali che aiutano il lettore a orientarsi, in tempo reale, sui grandi temi del mondo contemporaneo.

Sinossi: Un politico deve essere (anche) un bravo comunicatore. Non basta “fare” le cose: occorre “dirle”. Soprattutto in epoca di talk show, nuovi media e social network. E infatti sono sempre di più le parole – slogan, modi di dire, neologismi – che attraverso la politica e con la complicità interessata dei giornali, la tv e la Rete, sono entrate nel linguaggio quotidiano. “Bamboccioni”, Bunga Bunga, #Ciaone,

“quid”, “rottamare”… Espressioni scippate, e a volte persino inventate, dai politici. E che hanno cambiato le nostre vite. Non sempre in meglio… Per riconoscerle e provare a capirle, serve un buon dizionario. Questo. Perché la politica (non) è uno storytelling.

Luigi Mascheroni ha lavorato per il Sole24Ore, il Foglio e, dal 2001, il Giornale. Ha una cattedra di Teoria e tecnica dell’informazione culturale all’Università Cattolica di Milano. Il suo ultimo libro è Elogio del plagio. Storia, tra scandali e processi, della sottile arte di copiare da Marziale al web (Aragno, 2015). Ha un canale YouTube di videorecensioni.

Codice ISSN: 977-811313545 2 70058 (compieghe dossier)

 

Informazioni aggiuntive

Peso 60 g
Dimensioni 12.4 x 18.4 cm