Mussolini e il Fascismo IX – Autobiografia del fascismo 1919-1945

14,40

IN OMAGGIO

“La pista inglese. Chi uccise Mussolini e la Petacci?”

7 disponibili

Quantity:

Descrizione

Mussolini e il Fascismo IX – Autobiografia del fascismo 1919-1945

Autore: Renzo De Felice; A cura di: Francesco Perfetti ; Editore originale: Giulio Einaudi editore; Collana: Biblioteca storica; Supporto/edizione: Libro cartonato fresato. Interni carta mano 2 Pamoclassic 50 gsm stampata 1/1. Copertina patinata opaca plastificata 135 gsm stampata 4/0 su cartone 2mm; Pagine: ; Formato: 135×208. Peso copia singola: 495g (N.B.700g cellophanato con “La pista inglese”); Sinossi: Benito Mussolini, Dino Grandi, Giuseppe Bottai, Roberto Farinacci, Alfredo Rocco, Giovanni Gentile, Telesio Interlandi e tanti altri: una preziosa raccolta di documenti che mostrano, attraverso le voci dei protagonisti, lo sviluppo storico del fascismo e le mille facce che impersonò. Un’antologia di voci diverse, espressione e testimonianza di tendenze molteplici e spesso inconciliabili, che rimandano l’eco di velleità, convinzioni, stati d’animo non riconducibili a un sordo monolite ma a un complesso intreccio di idee, aspirazioni, intenzioni e umanità varia. Riproducendo i materiali che hanno segnato l’ascesa e la caduta del regime, De Felice ha inteso fornire la visione diretta di una traiettoria storica: in altri termini, il fascismo non è sempre stato la stessa cosa e nell’arco dei suoi vent’anni – dai fasci di combattimento alla presa del potere, dalla costruzione dello Stato totalitario alla guerra, fino all’esperienza di Salò – ha cambiato piú volte la propria fisionomia e il suo rapporto con gli italiani. Non esiste cioè «il fascismo», ma uno sviluppo storico del fascismo. E ancora: il fascismo non si riassume nella figura di Mussolini. Per quanto centrale e imprescindibile, ad essa vanno affiancate le considerazioni -non sempre consonanti- dei mille gerarchi, dei molti intellettuali, della miriade di funzionari civili e militari che hanno corroborato e discusso la vita e le prospettive del regime. Con la prefazione di Prefazione di Giovanni Sabbatucci. Codice ISSN: 977-800805820-0 50019 (compieghe libri collane);

La pista inglese. Chi uccise Mussolini e la Petacci?

Autore: Luciano Garibaldi; Editore originale: Edizioni Ares Milano; Collana: Biblioteca storica; Supporto/edizione: Libro brossura fresata. Interni carta mano 2 Pamoclassic 60 gsm stampata 1/1. Copertina carta patinata 250gsm stampata 4/0 plastificata lucida. Pagine: 240; Formato: 130×198; Peso copia singola: 205g (N.B.700g cellophanato in omaggio con “Mussolini e il fascismo” vol. IX); Sinossi: sulla morte di Benito Mussolini e di Claretta Petacci restano ancora solo nuvole nere, Che cosa accadde veramente tra Dongo e Bonzanigo il 28 aprile 1945? Chi ha materialmente premuto il grilletto? Chi fu l’effettivo mandante? Questo libro fa il punto sulla “vulgata” ufficiale, evidenziandone le contraddizioni sia nelle argomentazioni sia negli stessi fatti. Gli unici elementi certi sono che insieme con Mussolini scompaiono l’ingente tesoro e i documenti riservati che portava con sé; e che chiunque abbia abbozzato un tentativo di intervento a salvaguardia o recupero dell’uno o degli altri ha pagato nel sangue. Su tutti il valoroso «capitano Neri», capo di stato maggiore della brigata che arrestò Mussolini. e la «Gianna». sua inseparabile compagna d’armi. Fu a lei che toccò di catalogare il cosiddetto «oro di Dongo» al seguito del convoglio fascista, che autorevoli fonti attribuiscono alla proprietà degli ebrei, spogliati dalla polizia prima della deportazione in Germania. Un patrimonio che, in unpotesi. suffragata da una molteplici testimonianze, potrebbe essere finito nelle casse dell’allora Pci: col tacito benestare dei servizi segreti inglesi, ma in cambio della documentazione sui contatti segreti che il capo del fascismo intrattenne con Winston Churchill fino a poco prima della fine. Un’ipotesi che ha affascinato Massimo Caprara, segretario per vent’anni di Palmiro Togliatti. il quale nel saggio conclusivo “la pista inglese vista da Botteghe Oscure” consegna importanti rivelazioni. Codice ISSN: 977-800805820-0 60027 (compieghe libri collane).

Informazioni aggiuntive

Peso 700 g
Dimensioni 13.5 x 20.8 cm