La satira è una cosa seria

4,00

23 disponibili

Quantity:

Descrizione

Autore: Emanuele Ricucci; Editore originale: Società Europea di Edizioni S.p.A.; Collana: Fuori dal coro; Supporto/edizione: Libro brossura fresata. Interni carta uso mano avorio 80 gsm Pamo stampata 1/1. Copertina carta patinata plastificata opaca 250 gsm stampa 4+0

Pagine: 48; Formato: 124×184; Peso copia singola: 60 g

Con il Giornale, oltre il quotidiano. Continua l’appuntamento settimanale con “Fuori dal coro”, una collana che raccoglie libri agili ed essenziali che aiutano il lettore a orientarsi, in tempo reale, sui grandi temi del mondo contemporaneo.

Sinossi: Non sono solo disegnetti, sketch e burle. No, la satira è una cosa seria che può

cambiare il Paese. Lo ha già fatto in passato con Guareschi, Corrado Guzzanti e Forattini.

E forse continuerà a farlo se riuscirà a mettere nel mirino il potere più pericoloso di tutti:

il conformismo del politicamente corretto. Emanuele Ricucci ripercorre la storia della

satira italiana dalle sue vette più alte (Flaiano, Longanesi) fino alla recente crisi di uno

sterile anti-berlusconismo militante e all’attuale rinascimento sul Web. Perché è la Rete la

nuova frontiera della battaglia eterna in nome della risata libera e controcorrente.

Emanuele Ricucci scrive per il Giornale, in cui è anche titolare del blog «Contraerea»

su ilgiornale.it, per Libero e il Candido. Caporedattore de «ilGiornaleOFF», inserto

culturale del sabato del quotidiano, ha studiato Scienze Politiche ed è nel team dei

collaboratori “tecnici” di Marcello Veneziani. Autore del Diario del Ritorno (2014,

prefazione di Marcello Veneziani) e de Il coraggio di essere ultraitaliani (2016, edito da il

Giornale, scritto con A. Rapisarda e G. Bovalino).

Codice ISSN: 977-811313545 2 70048 (compieghe dossier)

 

Informazioni aggiuntive

Peso 60 g
Dimensioni 12.4 x 18.4 cm