“La grande menzogna”

9,10

“Tutto quello che non vi hanno mai raccontato sulla Prima guerra mondiale”

13 disponibili

Quantity:

Descrizione

Autori: Valerio Gigante, Luca Kocci, Sergio Tanzarella; Editore originale: Dissensi; Collana: Biblioteca storica; Supporto/edizione: Libro brossura fresata. Interni carta uso mano 60 gsm stampata 1/1. Copertina carta plastificata lucida 250 gsm stampata 4+0; Pagine: 240; Formato: 130×200; Peso copia singola: 210g; Sinossi: Questo libro vuole raccontare in maniera documentata e rigorosa alcune delle questioni meno conosciute e più controverse dell’ingresso, della partecipazione e della memoria della “grande guerra” degli italiani. Lo sapevate che mentre i cappellani militari italiani – a cui venne proibito di utilizzare la parola “pace”- benedivano le armi che servivano ad uccidere, plotoni di prostitute venivano inviate dagli Stati maggiori al fronte per tenere alto il morale della truppa? Che nonostante la martellante propaganda e l’esaltazione dell’eroismo dei soldati, suicidi, automutilazioni, disturbi mentali di ogni tipo e alcolismo erano tra i fenomeni più diffusi tra i militari in trincea? Che le mazze ferrate erano tra gli strumenti in dotazione agli eserciti per finire come bestie al macello i soldati agonizzanti, specie dopo aver usato contro di loro i gas asfissianti? Che i fanti che esitavano a lanciarsi all’assalto del nemico venivano trucidati dai carabinieri appostati ale loro spalle? E che ai prigionieri di guerra italiani, considerati vili, imboscati e disertori, il nostro governo, unico tra i Paesi belligeranti. non inviò alcun aiuto che ne alleviasse le terribili condizioni di detenzione?

Codice ISSN: 977-811203645-3 50001 (compieghe biblioteca);  

Informazioni aggiuntive

Peso 210 g
Dimensioni 13 x 20 cm