On sale!

Il pianto di Camilla

19,10 16,10

Il pianto di Camilla nasce da un’amicizia tra donne, ma poi narra due grandi storie d’amore e soprattutto l’amicizia tra due uomini.

ISBN 978-88-6512-277-8

99 disponibili

Quantity:

Descrizione

Tipologia:

romanzo.

Titolo:

“Il pianto di Camilla”.

Autrice:

Elena Gaiardoni.

Pagine:

359.

Formato:

15×28.

Peso copia singola:

489g.

Sinossi:

una notte mi svegliai con una domanda: perché i bambini nascono piangendo? Ho creato un Regno in cui un re vieta il pianto in quanto espressione di debolezza. Questo libro è ispirato a persone, esseri, animali, fatti che esistono veramente. Ha avuto una gestazione travagliata, perché mentre scrivevo, molte cose si verificavano. e intanto il mistero di una lacrima, l’unica lacrima che l’essere umano non riesce mai a piangere durante la sua vita, mi apriva un cammino che mi ha coinvolto in un viaggio doloroso, divertente, magnifico. Vorrei che questa “fiaba mistica” facesse piangere ad ogni lettore una lacrima che lo conduca verso il mare della poesia della vita. cos’è una lacrima? Ancora non lo so, ma so che appartiene a un’epica lunga come la storia dell’umanità e che di quest’epica è il ritmo. Il Pianto di Camilla è la storia di un’amicizia femminile. Diciotto anni fa Donatella, la mia migliore amica, rimasta incinta di Francesca e sapendo che scrivo racconti e poesia fin da bimba, mi chiese: Quando nascerà Francesca voglio un racconto tutto per lei. Quindi pensai: che libro posso scrivere che sia adatto per il primo respiro di vita di una bimba, ma che possa essere letto dalla bimba quando sarà diventata donna e avrà 50 anni? Quindi Il pianto di Camilla nasce da un’amicizia tra donne, ma poi narra due grandi storie d’amore e soprattutto l’amicizia tra due uomini: Porfirio e Manfredi. ISBN: 978-88-6512-277-8

CHI E’ ELENA GAIARDONI

Elena Gaiardoni ha iniziato a scrivere perché ha passato l’infanzia dentro il giardino di sua madre, e ogni colore, vibrazione, battito, alito di quel giardino era l’ispirazione di un verso, un pensiero, un racconto. Ora fa anche la giornalista del quotidiano il Giornale, ma scrivere per lei è esperirsi con maggior verità e anche felicità. Scrive molto, anche se non sembra. e continuerà a farlo, per “non tremare”.

Informazioni aggiuntive

Peso 489 g