I nostri Marò

5,30

15 febbraio 2012 Marina Militare – Comunicato n.04. «I fucilieri del Battaglione San Marco, imbarcati come Nucleo di Protezione Militare sui mercantili italiani, sono intervenuti oggi, alle 12.30 italiane, svcentando un ennesimo tentativo di abbordaggio…

3 disponibili

Quantity:

Descrizione

Titolo
I nostri Marò
Autore
Fausto Biloslavo e Riccardo Pelliccetti
Prefazioni di Toni Capuozzo ed Alessandro Sallusti
Supporto/edizione
Libro brossura fresata.
Interni carta uso mano 70 gsm stampata 1/1
Copertina carta plastificata lucida 250 gsm stampata 4+0
Pagine
150
Formato
13,5×19,5×1,2
Peso copia singola
155g
Prezzo
€ 5,20
Data uscita in edicola
9 aprile 2013
Sinossi
15 febbraio 2012 Marina Militare – Comunicato n.04. «I fucilieri del Battaglione San Marco, imbarcati come Nucleo di Protezione Militare sui mercantili italiani, sono intervenuti oggi, alle 12.30 italiane, svcentando un ennesimo tentativo di abbordaggio. La presenza dei militari della Marina ha dissuaso cinque predoni del mare che, a bordo di un peschereccio, hanno tentato l’arrembaggio alla Enrica Lexie, a circa 30 miglia a Ovest della costa Meridionale indiana (…)». Questo comunicato avrebbe segnato l’inizio di una crisi diplomatica senza precedenti fra Italia e India, una crisi tuttora irrisolta. Soprattutto, una spada di Damocle sulle teste di Salvatore Girone e Massimilano Latorre, i due sottufficiali del San Marco che spararono dalla nave Enrica Lexie per fronteggiare la minaccia di pirati. Due pescatori indiani morirono in alto mare, e le autorità indiane li trattennero in “ostaggio”, impedendo di riconoscere loro il diritto di essere giudicati in Italia, secondo le convenzioni internazionali, anche nel caso in cui avessero commesso errori o reati. Il libro racconta la loro disavventura attraverso interviste, foto, testimonianze e documenti esclusivi, tra sgarbi diplomatici, interpretazioni arbitrarie del diritto e umiliazioni, ma anche tra speranze, fierezza, patriottismo e grandi mobilitazioni affinchè i nostri marò non siano dimenticati. Perchè, come dicono loro, “nessuno sarà lasciato indietro”.

Informazioni aggiuntive

Peso 160 g