Elogio della cattiveria. La forza del pensiero straborghese spiegato dal principe degli economisti liberali

4,00

2 disponibili

Quantity:

Descrizione

Continua l’appuntamento settimanale con “Fuori dal coro”, una collana che raccoglie libri agili ed essenziali che aiutano il lettore a orientarsi, in tempo reale, sui grandi temi del mondo contemporaneo.

Autore: Sergio Ricossa; A cura di: Paolo Del Debbio; Editore originale: Società Europea di Edizioni S.p.A.; Collana: Fuori dal coro; Supporto/edizione: Libro brossura fresata. Interni carta uso mano avorio 80 gsm Pamo stampata 1/1. Copertina carta patinata plastificata opaca 250 gsm stampa 4+0; Pagine: 48; Formato: 124×184; Peso copia singola: 60 g; Con il Giornale, oltre il quotidiano. 

Sinossi: Da qualche anno, in Italia, si parla di liberalismo e di liberismo spesso non sapendo bene di cosa si parla. Gli scritti di Sergio Ricossa, raccolti in questo volume, chiariscono alla radice cosa significa liberalismo ma, soprattutto, cosa significa essere liberali.
Il libro analizza anzitutto la questione di fondo, se cioè la scelta tra liberismo e socialismo sia una scelta economica o morale. Secondo Ricossa si tratta di una scelta morale che mette al primo posto, come valore, il rispetto della libertà di tutti. Anche della libertà economica.

Sergio Ricossa (Torino 1927-2016). Accademico dei Lincei, membro della Mont Pélerin Society (la più importante associazione liberista mondiale), ha insegnato Economia all’Università di Torino, ha scritto molte opere tra le quali il monumentale Dizionario di Economia e curato la pubblicazione di varie opere di autori liberisti, tra i quali Nozich, von Mises ed Hayek.

Codice ISSN: 977-811313545 2 60003 (compieghe dossier)

 

Informazioni aggiuntive

Peso 60 g
Dimensioni 12.4 x 18.4 cm

Up Sells Products