Caporetto andata e ritorno

10,00

9 disponibili

Quantity:

Descrizione

Autore: Paolo Paci

Editore originale: Corbaccio

Collana: Biblioteca storica

Supporto/edizione: Libro brossura fresata.

Interni carta uso mano avorio 60 gsm stampata 1/1. Copertina carta patinata plastificata opaca

250 gsm stampa 4+0

Pagine: 288

Formato: 130×200

Traditori. In occasione del centenario di una delle battaglie più celebri e drammatiche della storia, l’opera di Paolo Paci guida il lettore in un vero e proprio viaggio sentimentale dall’Isonzo al Piave, attraverso luoghi e memorie spesso dimenticati od oscurati dal mito della Vittoria: perché Caporetto, Piave, Monte Grappa, sono luoghi reali, punti di partenza e traguardo di un viaggio durato un anno, dall’ottobre 1917 al novembre 1918, un anno di invasioni, stragi, fame, durante il quale l’Italia ha rischiato di perdere se stessa. Eppure, oggi, chi ricorda dove si trova Caporetto?

Paolo Paci è nato a Milano nel 1959 e, come moltissimi altri italiani, ha avuto un nonno soldato. Ferito sul Piave. Per qualche decennio è stato giornalista di viaggio, oggi si dedica in esclusiva alle sue passioni: scrittura, giardinaggio, alpinismo. Tre attività, in vario modo, pericolose. Tra i suoi libri ricordiamo «365 giorni sulle Alpi», «Evitare le buche più dure», «Il deserto dei non credenti»,

«Il respiro delle montagne».

Codice ISSN: 977-811203645-3 70010 (compieghe biblioteca)

Informazioni aggiuntive

Peso 240 g
Dimensioni 13 x 2 cm